LA RACCOLTA DEI SUPERRYBES ovvero L’ARTE DI RIARRANGIARSI – SETTI (autoproduced) 2011

01. Seppia

02. Thé alla Menta

03. Vermont

04. Ragazza Più

05. Frigo

06. Wisconsin

A spasso tra incoscienza, paesaggi e  saggezza. Il nuovo EP di 7i, ora SETTI (si sentiva un po’ il Prince della situazione) tocca nuove emozionanti corde espressive ed emotive. I pezzi nuovi sono due. Seppia e Wisconsin.

Il primo è un richiamo dolceamaro di una cartolina fuori stagione da una Rimini tanto grigia quanto sonnecchiante. Un fine settimana al mare d’autunno. Sabbia compatta e bagnata, toast un po’ rinsecchiti ma stracolmi di marmellata. Il pezzo identifica appunto una nuova, più matura, capace e presente forma di composizione e scrittura per il cantautore modenese che riesce sagacemente ad investigare ed universalizzare una banale situazione rendendola unica, irripetibile, commovente e bellissima.

Wisconsin prosegue sulla scia di Seppia toccando tasti forse intimi, talvolta nascosti. Wisconsin è un nome, un personaggio che può indossare i panni di chiunque. Wisconsin si annoia, odia i pranzi coi parenti e riscalda un piatto di polpette di due giorni prima. Wisconsin si diverte, esce di casa e si va a comprare un gelato.

Gli altri brani dell’EP sono “oldies” che il cantautore modenese propone dal vivo già da un paio d’anni (con ottimi riscontri da parte del pubblico). Riarrangiati in questa sede assieme ad Ed nella prima parte dell’estate duemilaundici.

LINK: http://www.myspace.com/spazio7i

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: